Sito ottimizzato per la navigazione con Internet Explorer 10, Google Chrome, Firefox. L'uso di altri browser potrebbe comportare dei problemi di visualizzazione.

   SPECIALI

Cerca su Consulenza

Lavoro domestico: il nuovo cassetto previdenziale

di Bruno Benelli - lunedì, 8 gennaio 2018

Lavoro : Previdenza

Mess. INPS n. 5182 del 28 dicembre 2017

Anche il lavoro domestico ha il proprio “cassetto previdenziale” a partire dal 2018, creato dall’INPS per facilitare la consultazione dei dati contenuti negli archivi dell’Istituto, allo scopo di avere la situazione riassuntiva delle informazioni inerenti la posizione previdenziale-contributiva di ogni singolo datore di lavoro. La versione attuale offre una panoramica completa delle informazioni relative ai dati dei rapporti di lavoro e ai dati anagrafici e di recapito dei soggetti coinvolti, compresi gli eventuali soggetti delegati. A tale funzione si può accedere, direttamente o per il tramite di un intermediario delegato, attraverso il portale www.inps.it, nell’ambito dei servizi per tipologia di utente “aziende, enti e datori di lavoro”, nella sezione “datori di lavoro domestico”, autenticandosi con il Pin di accesso abbinato al proprio codice fiscale. Con lo sportello il datore di lavoro può visualizzare:

  • 1. la propria posizione anagrafica e i dati del soggetto delegato;
  • 2. la lista dei rapporti di lavoro domestico instaurati e i dati di dettaglio;
  • 3. per ogni rapporto di lavoro il riepilogo di tutti i pagamenti effettuati negli ultimi cinque anni e dei pagamenti ancora da effettuare, con indicazione della data di scadenza.

È in arrivo anche un’ulteriore procedura che consente di prendere un appuntamento con un esperto INPS per risolvere eventuali anomalie nella posizione previdenziale.

Sito ottimizzato per la navigazione con Internet Explorer 10, Google Chrome, Firefox. L'uso di altri browser potrebbe comportare dei problemi di visualizzazione.