Sito ottimizzato per la navigazione con Internet Explorer 10, Google Chrome, Firefox. L'uso di altri browser potrebbe comportare dei problemi di visualizzazione.

Cerca su Consulenza

Detrazione per lavori antisismici (Sismabonus)

di Valter Selvi - lunedì, 4 dicembre 2017

Fisco : Agevolazioni fiscali

Ris. n. 147/E del 29 novembre 2017

Nella Ris. n. 147/E del 29 novembre 2017 l’Agenzia delle entrate fornisce, in risposta ad una istanza di interpello, alcuni importanti chiarimenti in riferimento all’applicazione dell’agevolazione prevista dall’art. 16-bis, primo comma, lett. i), del T.U.I.R., meglio nota come “Sismabonus”.

In particolare è stato chiarito che:

  • la maggiore detrazione del 70 o dell’80% prevista dalla disposizione in esame deve necessariamente essere ripartita in 5 rate annuali di pari importo (non è possibile fruirne in 10 rate);
  • per gli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche vale il principio secondo cui l’intervento di categoria superiore assorbe quelli di categoria inferiore ad esso collegati o correlati. La detrazione prevista per gli interventi antisismici può pertanto essere applicata anche alle spese di manutenzione ordinaria e straordinaria necessarie al completamento dell’opera;
  • per quanto riguarda il limite massimo di spesa agevolabile, gli interventi di consolidamento antisismico per i quali è possibile fruire della detrazione in 5 anni non possono fruire di un autonomo limite di spesa in quanto tale norma non individua una nuova categoria di interventi agevolabili ma rinvia all’art. 16-bis, primo comma, lett. i), del T.U.I.R.; il limite di spesa agevolabile, attualmente stabilito in 96.000 euro annuali, è pertanto unico in quanto riferito all’immobile.

Sito ottimizzato per la navigazione con Internet Explorer 10, Google Chrome, Firefox. L'uso di altri browser potrebbe comportare dei problemi di visualizzazione.