Sito ottimizzato per la navigazione con Internet Explorer 10, Google Chrome, Firefox. L'uso di altri browser potrebbe comportare dei problemi di visualizzazione.

   SPECIALI

Cerca su Consulenza

Cartella esattoriale fondata su pronuncia passata in giudicato e prescrizione

di Salvatore Servidio - giovedì, 11 gennaio 2018

La Cassazione ha stabilito con Ordinanza n. 28315/2017, che in caso di notifica di cartella esattoriale fondata su una pronuncia passata in giudicato, relativa a un atto impositivo, è applicabile il termine di prescrizione decennale previsto dall’art. 2953 c.c. Al contrario, non possono essere applicati i termini di decadenza e/o prescrizione che scandiscono i tempi dell’azione amministrativa.

Fisco : Accertamento : Termine per l'accertamento

Fisco Accertamento Termine per l'accertamento

In seguito al passaggio in giudicato di una pronuncia totalmente favorevole all’Amministrazione finanziaria, che confermava la legittimità dell’atto impositivo in materia di IVA, veniva emessa una cartella di pagamento per il recupero del dovuto. La cartella era stata notificata oltre i termini decadenziali di cui all’art. 25 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, ma comunque entro il termine di prescrizione ordinario stabilito dall’art. 2953 cod. civ, ossia entro dieci anni dal passaggio in giudicato della sentenza. 

Avverso la cartella la società contribuente proponeva ricorso alla Commissione tributaria provinciale, contestando la decadenza dell’azione di riscossione, trovando favorevole accoglimento anche in grado di appello, ...

(Continua a leggere)

Sito ottimizzato per la navigazione con Internet Explorer 10, Google Chrome, Firefox. L'uso di altri browser potrebbe comportare dei problemi di visualizzazione.